Studio teologico Laurentianum: incontro dei prefetti della PUA

110

Nei giorni 14-16 marzo si è svolto a Venezia l’annuale incontro dei Prefetti degli Studi teologici affiliati (in tutto il mondo) alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum (PUA) di Roma. La scelta di celebrarlo nella città lagunare è stata favorita dalla concomitante ‘Giornata di Studio’ organizzata dalla PUA per celebrare gli 800 anni del celebre incontro tra s. Francesco e il sultano d’Egitto Al-Malik Al-Kamil, avvenuto a Damietta nel settembre del 1219.

Oltre a fr. Vincenzo Battaglia ofm, Presidente della Commissione per le Affiliazioni, dei Prefetti erano presenti fr. Lorenzo Raniero di Verona (il cui Studio è in chiusura), fr. Mario Liroy di Quito (Equador), fr. Ivo Müller di Petropolis (Brasile), fr. Guillermo Lancaster di Monterrey (Messico), fr. Benoît Mutombo di Kolwezi (Congo) e il signor Giovanni Liccardo di Benevento. A fare gli “onori di casa” hanno pensato fr. Alessandro Carollo e fr. Stefano Cavalli ofm, Preside dell’Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino di Venezia.

Intenso il programma. Giovedì 14, i Prefetti hanno partecipato alla ‘Giornata di Studio’ sull’VIII centenario dell’incontro di Damietta, con gli interventi di p. Pacifico Sella ofm, che ne ha ricostruito il punto di vista storico, di p. David Jäger ofm, di origine israeliana, che ha ripercorso il senso degli accordi giuridici tra la chiesa e gli stati nazionali in Terra santa, e di Riccardo Burigana, docente al San Bernardino, che ha aperto alcune “finestre” sull’attualità francescana.

Venerdì, i prefetti hanno potuto gustare la spettacolare bellezza di Venezia, a livello artistico ma anche teologico (la bellezza è autentica “storia di salvezza”!), visitando il convento e la chiesa di S. Francesco della Vigna, il Tempio del SS.mo Redentore e lo Studio teologico Laurentianum e, dopo il pranzo nel nostro refettorio, le Basilica di S. Marco e di S. Maria gloriosa dei Frari.

Sabato mattina c’è stata la condivisione dell’andamento dei nostri Studi teologici, preoccupazioni e prospettive, con la consapevolezza che l’Università Antonianum è vivamente interessata a continuare e incrementare la collaborazione coi Centri di Studio. L’incontro si è concluso con l’impegno di ritrovarci nel settembre 2020 e con la richiesta a fr. Alessandro Carollo di continuare il servizio di rappresentante degli Studi affiliati presso il Senato Accademico della PUA.